libridascoprire

libridascoprire 2019-10-13T18:17:40+00:00

LA MATTINA DOPO

«Sono anni che mi interrogo sul giorno dopo. Sappiamo tutti di cosa si tratta, di quel risveglio che per un istante è normale, ma subito dopo viene aggredito dal dolore.» Quando si perde un genitore, un compagno, un figlio, un lavoro, una sfida decisiva, quando si commette un errore, quando si va in pensione o ci si trasferisce, c’è sempre una mattina dopo. Un senso di vuoto, una vertigine. Che ci prende quando ci accorgiamo che qualcosa o qualcuno che avevamo da anni, e pensavamo avremmo avuto per sempre, improvvisamente non c’è più. Perché dopo una perdita o un cambiamento arriva sempre il momento in cui capiamo che la vita va avanti, sì, ma niente è più come prima, e noi non siamo più quelli di ieri. Un risveglio che è inevitabilmente un nuovo inizio. Una cesura dal passato, un da oggi in poi. (continua …)

 

DIO CHE PIACERE !

Per una nuova intelligenza cristiana dell’eros

Coniugare eros e cattolicesimo? Suona ardito e insolito. Sospettosi, ci si chiede: non si tratterà, per caso, dell’antico trucco di riciclare con parole nuove un Dio senza corpo, tutto gioia e poco piacere? O forse si tratta di un libro eretico, che presenta il piacere come un nuovo dio? Terminata la lettura di questo libro, viene immediato esclamare: finalmente, ecco il libro che aspettavamo! Con un ritmo musicale che alterna racconto e ragionamento, parole dei ragazzi e parola di Dio, audacia e saggezza, leggerezza e profondità, l’autore risponde alle curiosità, alle perplessità e alle domande – anche le più irriverenti – che gli vengono poste in classe dai suoi studenti durante l’ora di religione. (continua …)

 

AUDACI E CREATIVI

Esperienze di una nuova pastorale in Italia

Perché un libro che senta l’esigenza di presentare esperienze pastorali “innovative”, che si legano cioè a un Primo Annuncio o a un concetto di nuova evangelizzazione? Si potrebbero dare molte risposte, ma forse la prima e più giusta è raccontare come nasce davvero questo testo: dall’esperienza, cioè, di una didattica “inclusiva” in un’aula dell’Istituto di Scienze Religiose Sant’Apollinare di Forlì dove il Prof. Gilberto Borghi insegna Comunicazione nella nuova evangelizzazione a studenti che saranno futuri operatori pastorali e insegnanti di religione.  (continua …)